Datti all’aquario.

Causa effetto… dopo aver preso due pesci rossi la mia psicomoglie per mio figlio (che non credo gli piaccia un granchè), ho dichiarato la mia voglia segreta di tenere dei pesci sin da piccolo. Riassumendo velocemente, ho rimediato un acquario piccolo da 70 litri circa a Carpaneto Piacentino (da Subito.it), e poi qui e là ho preso cose come un filtro esterno (Hydor 10), e poi ho cominciato a spendere soldi… perchè anche se il vero acquariofilo le mani non le mette nel portafoglio ma in tasca, mi sono accorto che in pratica quello nuovo fa due cose:

  • cerca di ascoltare tante cose;
  • non riesce a stabilire cosa è buono e cosa no;
  • spende i soldi in errori che poi capisce dopo (e se capisce tardi ha compromesso un ecosistema nelle sue mani ammazzando pesci e piante a più non posso).

Dettate queste tre massime mi sono iscritto ad un forum (e di tanti mi sembra quello a me più congeniale), e letto articoli sui siti dei produttori per articoli di acquariofilia.

Un’esempio? Ho seguito il consiglio di un negoziante nel modenese (non faccio nomi perchè non sta bene) dove alle mie prime armi potrei mettere quanti pesci rossi voglio (1 sbaglio assurdo), e tenere carbone/zeolite in permanenza nel cestello del filtro. Eh, si è visto cosa succede… se dicono che ogni acquario è a sè, e l’Adriana ha ragione su questo, il fatto che leggendo poi ierisera questo articolo dopo avergli fatto bere all’alpina un mezzo flacone di Toxivec i nitriti erano sempre su a livelli allarmanti mi sono fiondato in soggiorno smadonnando perchè avevo compreso la boiata detta dal negoziante. Che cosa sono i Nitriti? Questi in pratica sono il monossido di carbonio per i pesci: per mezzo delle branchie ossigenano il loro sangue e questo “veleno” a tutti gli effetti impedisce questo funzionamento ammazzandoli tutti. Tenete conto che poi un pesce morto è una contaminazione pesante per l’acquario per via del rilascio di ammonio/ammoniaca nell’acqua. Questa roba (presente nelle nostre urine tanto per dare un’idea) chi se la beve???

Detto questo molto di fretta ho cavato via il sacchetto dal filtro contenente carbone e zeolite, sostanze adsorbenti che si fanno l’acqua bella e pulita ma hanno fatto più danno che altro. Specie la zeolite, dopo che avevo curato i pesci con il Fauna Mor (per via della malattia portata dalla carpa koi) agli altri il filtro biologico era da rifare. Va da sè che io non capivo cosa poteva essere, il filtro non partiva e maturava! Il fatto che i pesci rossi scagazzano come dinosauri ok, però che non ci stessero mai dietro i batteri a convertire i nitriti in nitrati per poi smaltirli con il classico cambio d’acqua???

Tolto il filtro ierisera, i pesci da una parte (in punizione dentro la prima vaschetta dei pesci di mio figlio), senza mettere il toxivec ma mettendo dei batteri come l’askoll livecycle ultrafast per metterli in moto con della velocità. A parte la punizione (che punizione non è per i pesci, ma semplicemente cercare di non ammazzarli!), non vorrei caricare chimicamente dell’acqua che ovviamente va in ricircolo e non è che cambi con quella nuova ogni giorno. Quindi… anche oggi aspetto e guardo la maturazione del filtro. Un’altra cosa: la ghiaia è bella ma trattiene della roba mica bella per i pesci. Zio can quando sifono che schifo di roba che ne esce fuori!20140416_215131 20140416_215152

 

Emirati, Franza o Spagna, purché se magna

Originally posted on :

Anna Lombroso per il Simplicissimus13882_alitalia12

Cousinage fait mauvais voisinage, recita un proverbio, appunto, francese. E si sa che tra noi e i cugini vicini la concorrenza è sempre stata aspra: meglio il Gorgonzola o il Camembert, i prosecchi non saranno infine meglio dello champagne … e pure er vino dei Castelli?

Sarà stato per quello che Passera, quello di Banca Intesa, si è messo al servizio del governo Berlusconi per azzerare la cessione ad Air France preparata dal governo Prodi, col risultato del vergognoso sperpero di denaro pubblico in Alitalia? Il ceto politico italiano si sente meno umiliato se svende un bene nazionale a Etihad Airways la compagnia aerea di bandiera degli Emirati Arabi Uniti, che ha fatto aspettare un mese intero la sua lettera d’intenti per giunta stilata in arabo, tanto per far capire chi comanda? Sui contenuti resta ancora il massimo riserbo, in attesa di traduzione e che…

View original 823 altre parole

Voglia di cambiare.

No. Oddio, quando mi vengono questi momenti mi assale un brivido di rabbia esagerato. Una cosa nella vita l’ho capita: mi fa male ascoltare gli Who.

Mi sale un sentimento di rinnovo misto a rabbia. Un calderone di emozioni che gonfiano il petto ed escono, quando espiro.

Beh, ho solo dato l’avvio di cancellare il mio account facebook. Non ne sto a parlare dei perchè, forse un domani ritornerò ma intanto adesso mi depuro da tutte queste persone che sono sui social e che mi son rotto i maroni di vedere fare cose che reputo per molte di esse inutili, idiote e “da  farsi i cazzi degli altri” che veramente, chissenefrega (come la parte di chi mi legge che è capitata qui per caso) dei tuoi momenti magici.

E’ vero, sono al momento su twitter e G+ che mi piace di più però è ancora poco sfruttato purtroppo.

Vediamo se passano sotto la scure anche quelli…

Aveva ragione Luca Conti. Se abbiamo bisogno scriviamo altrove và.

Aria di primavera.

Sabato scorso è stata una guerra dell’immondizia ad avere la peggio; ho sistemato la loggia. Praticamente ho riempito il baule della V70 (e fidatevi che è capiente, 7 borse di roba da cacciare via in isola ecologica).

Detto questo sono uscito per comprare un pò di carne e dei fagiolini buoni buoni, poi sono passato dal fiorista. Volevo fare un pensiero ad Adriana (che in fin dei conti è da tanto che non ci facciamo regalini fra di noi, anzi lei li fa anche sono io l’uomo cozza…) e ho visto un ripiano dal fiorista con tante belle confezioni con all’interno un vaso di piante aromatiche. Ho scelto per lei il rosmarino, sua pianta preferita.

Il rosmarino in fin dei conti è una pianta dal buon odore, robusta (anche se noi siamo famosi per il pollice nero..), e potrebbe (dico potrebbe) anche fiorire. Fa dei bei fiorellini azzurri che danno un tocco di freschezza sulla loggia.

A proposito, giusto perchè abbiamo voglia di sole e positività: stamattina nebbia desolante e merdosa. Oggi va un pò meglio.

I pesci rossi

Ieri Adriana mi ha chiamato per fare una sorpresina a nostro figlio Alessandro. Una idea molto carina.
Abbiamo voluto regalargli due pesci rossi. Dentro la loro vaschetta con molta acqua e dei bei cristalli azzurri. Li ho osservati con molta circospezione ierisera, poi passata a curiosità e al fatto che penso all’ultimo mese di lavoro in Media Logic. Avevo un mese di licenziamento e quindi mi sono fatto una cultura su internet di un sacco di siti. Due gli argomenti: la CB 750 F (la mia moto), e gli acquari. Non ho mai posseduto un acquario e mi sarebbe sempre piaciuto averne uno da prenderne cura.
Ora vedo mio figlio che è contento, e mi intrippo anche io sull’argomento. Li danno per scontati e stereotipati i pesci rossi; ma non hanno capito quanto sono vivaci e monelli.
Su tapatalk ho già inserito due o tre gruppi di appassionati sui forum…
Insomma, praticamente sono ritornato a 14 anni fa. E mi piace molto la cosa.
Mi ha portato un pò di tranquillità nel mio cuore, oramai diventato un pò per l’età un pò per la situazione simile ad una corteccia.
No, forse drammatizzo, ma in mezzo ad un’esagerazione c’è sempre una mezza verità.